HIDE

Snippets NO!

FALSE

Pages

Header Ad

//

Parole alle quali hanno stravolto il significato: PRIVATO, ERESIA, COMUNISMO, CAPITALISMO.

Ecco 4 parole alle quali la propaganda politica ha stravolto il significato originale: PRIVATO : stereotipo comune = giusto, dimen...

Ecco 4 parole alle quali la propaganda politica ha stravolto il significato originale:

PRIVATO: stereotipo comune = giusto,
dimenticando che deriva da PRIVARE, togliere ad altri;

ERESIA: stereotipo comune = sbagliato,
dimenticando che significa SCEGLIERE;

COMUNISMO: stereotipo comune = "Brutti cattivi e mangia bambini",
dimenticando che significa COM(insieme) UN(uno) ISMO(processo [da: procedere]), insieme-uniti in un unico procedere, o meglio PROCEDERE INSIEME UNITI e/o il PROCESSO DI (stare) INSIEME (come) UNO.

CAPITALISMO: stereotipo comune = bello e giusto,
dimenticando che deriva da CAPITAL(capitale [da: capo, testa]) ISMO(processo), processo del Capitale, inteso come somma principale del MUTUO, cioè DEBITO, quindi in definitiva significa: PROCEDERE INDEBITANDO e/o PROCESSO DI INDEBITAMENTO (o di INDEBITARE).

E nota bene l'intenzione di questo articolo non è essere pro o contro i significati perché sarebbe troppo riduttivo, ad esempio non tutti i debiti sono "cattivi" esistono anche i "debiti buoni". 

Il significato fattivo della parola "Comunismo" è stato stravolto dai comportamenti politici di oligarchie politiche di alcune nazioni. 

Il significato originale della parola Eresia è stato stravolto dall'abominevole uso che ne hanno fatto oligarchie religiose. 

Ed il significato "privato" è diventato quello moderno probabilmente a causa della spinta in termini di istanze legali di lobbies della società borghese intente a tutelare i loro patrimoni.  

Questo articolo vuole sopra tutto far ragionare sul significato originale delle parole e come questo venga STRAVOLTO da uomini per i loro interessi. Se le loro intenzioni erano buone sappiamo che la strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni e stravolgere il significato delle parole è già MENTIRE.



03/06/2022 data pubblicazione seconda edizione.
07/04/2020 Prima edizione

Nessun commento