HIDE

Snippets NO!

FALSE

Pages

Header Ad

//

Procrastinare: 3 tecniche per smettere (per davvero), di Andrea Giugliodori (EfficaceMente)

Andrea Giugliodori (EfficaceMente) ha pubblicato un nuovo e interessante video sulla procrastinazione e su come smettere di rimandare.  ...

Andrea Giugliodori (EfficaceMente) ha pubblicato un nuovo e interessante video sulla procrastinazione e su come smettere di rimandare. 

 

Trascrizione video

Fammi indovinare sei su youtube,  però dovresti fare qualcos'altro, non so, studiare lavorare magari andare a dormire. Ecco, quello che stai facendo ha un nome si chiama: procrastinazione. 

Non è una parola che mi sono inventato anzi è una parola un po' complicata e anche un po' vecchiotta, però ha un significato ben preciso in psicologia. ti do la versione po' più breve procrastinare significa: fare tutto tranne quello che dovremmo fare. Non so ti faccio un esempio, domani, un giorno a caso, devi dare un esame l'esame importantissimo, e stai lì a cazzeggiare su instagram. 

Oppure, non so, è una scadenza di lavoro straimportante e che cosa fai? Giochi ai videogiochi sullo smartphone. In pratica  procrastinare è un può darsi la zappa sui piedi, però se lo facciamo un motivo ci sarà 

Ecco in questo video ti voglio raccontare perché procrastiniamo, ma soprattutto voglio svelarti come possiamo smettere di farlo una volta e per tutte.

[...]

Dunque procrastinazione, vediamo un po' quali sono le principali cause, cos'è che ci spinge a procrastinare? Fondamentalmente esistono tre motivi per cui procrastiniamo.

Il primo motivo è che abbiamo messo troppa carne al fuoco, ovvero stiamo lavorando troppo e male. In questi casi quando siamo subissati di attività quando abbiamo troppe cose da fare il nostro cervello si ribella e fondamentalmente ci dice "ehi ciccio no, io non ho voglia di fare queste cose" e tu ti ritrovi a fare delle cose completamente inutili, come stare sui social, stare su youtube o fare tutt'altro rispetto a quello che dovresti fare. Insomma è un po' come un meccanismo di difesa del tuo cervello che ti sta dicendo: "no dobbiamo rallentare un pochettino".

Ecco, la soluzione in questi casi qual è? Semplicemente devi toglierti un po' di pressione dalle spalle e togliere alcune attività. Mi piace utilizzare queste espressioni: "devi dichiarare bancarotta". Devi dire a te stesso: "no sto facendo troppe cose alcune cose le posso lasciare andare, alcune cose non sono prioritarie, alcune forse le posso rimandare". 

Perché devi sapere che la procrastinazione non sempre è un male, a volte ci serve proprio per rimandare quelle cose che in quel momento riteniamo indispensabili, ma che poi scopriamo dopo un po' di tempo che tanto indispensabili non erano 

La seconda causa di procrastinazione è quella che preferisco, ed è quella che ho imparato più recentemente. Se stai procrastinando è perché non stai dando abbastanza spazio al tuo bambino interiore. significa che ti stai dando tante regole, tanti obiettivi quotidiani, tante cose, tanti devo da fare. Ma poi nella realtà non ti stai dando spazio per giocare, per divertirti, per fare cose che ti fanno stare fondamentalmente bene. 

Ecco, se non fai queste cose durante il giorno poi non riesce ad energizzare la tua parte emotiva, non riesce ad avere le energie per affrontare le difficoltà, per affrontare impegni lavorativi. 

Quindi per smettere di procrastinare, in questo caso la soluzione è molto semplice: gioca, divertiti, fai qualcosa che ti fa stare bene, senza l'obbligo di doverla fare.

Terza e ultima a causa di procrastinazione: hai paura. Hai paura e paura di fallire, hai paura di non essere all'altezza e paura di non essere perfetto, hai paura che quel sogno che vuoi realizzare alla fine non riuscirai a realizzarlo. E cosa fa invece di lavorarci di impegnarti di più? Ti staccati, ti estranei, fai qualcos'altro, fai qualcosa che ti faccia rifuggire da questa emozione di inadeguatezza, da questa ansia di prestazione. È naturale, capita a tutti. Vorremmo essere perfetti, vorremmo realizzare tutti i nostri obiettivi, ma poi non ce la facciamo, sentiamo che è troppo, sentiamo che lo stress ci sta quasi soffocando.

Ecco, in questi casi devi togliere un po' di pressione lasciando sfogare la tua valvola. Anche qui divertiti, gioca, stacca, ma soprattutto abbassa le pretese che hai su te stesso. Meno devo e più voglio nella tua vita. Cosa vuoi fare e non cosa devi fare. Perché i devo probabilmente vengono dalla società, vengono dai tuoi genitori, vengono dei tuoi amici, vengono da quel influenzer su instagram che vuoi imitare. Vaffanculo ai devo! E cerca di concentrarti invece sui voglio. Cosa vuoi davvero fare? Lo vuoi davvero superare quelle esame? Ci tiene davvero a quel pezzo di carta? Non vuoi davvero portare a termine quel progetto di lavoro? Vuoi fare qualcos'altro? E se vuoi fare qualcos'altro non ti dico in mollare tutto e scappare in India. Però inizia a pensarci inizia a riflettere a cosa vuoi davvero nella tua vita. 

Ecco, vedrai e scoprirai che a quel punto la procrastinazione non è più un problema. Perché ricorda la procrastinazione è sempre un sintomo di qualcosa di più profondo, è lì per dirci qualcosa, quindi ascoltala e non limitarti ad applicare 4 tecnicucce per smettere di rimandare, o le 5 strategie più efficaci per combatter la rimandite. Va in profondità. Cerca di capire cosa sta succedendo, dati i tuoi spazi, togli quei devo i cerca di capire cosa vuoi davvero. E a quel punto scoprirai che non starai più rimandato

Vedi alla fine di questo video ci siamo arrivati, non abbiamo procrastinato. Beh questo è un buon inizio. 

Di questo video vorrei che ti portarsi a casa tre cose, sono cose semplici, però ricordatele e probabilmente smetterai di procrastinare.

1. Cerca di fare un po' meno cose e di farle meglio.

2. Divertiti, dai spazio al tuo bambino interiore 

3. Non avere paura di avere paura, è un'emozione del tutto naturale, è umana. Guarda osservala questa emozione e vai avanti nonostante tutto, ti sentirai invincibile.  [...]

Note: la trascrizione del video con il relativo minutaggio la puoi trovare qui https://youtu.be/hLyeTScCaNw

Nessun commento